I Castelli Romani e i Monti Prenestini arrivano ad Expo Milano con Life Go Park

Data pubblicazione: 
14/10/2016 - 18:15

Il 15 e 16 ottobre 2015 ad Expo Milano si parlerà di cibo e identità per un turismo sostenibile a due passi da Roma, con due giorni dedicati al turismo culturale ed enogastonomico nella Regione Lazio, soffermandosi sulle realtà dei Castelli Romani e dei Monti Prenestini attraverso degustazioni gratuite e una tavola rotonda.

I due eventi si terranno nello Spazio espositivo della Regione Lazio, all’interno di Palazzo Italia e saranno organizzati dalla XI^ Comunità Montana, dal progetto europeo Life Go Park e dal Parco Regionale dei Castelli Romani.

Ad ExpoMilano 2015 una due giorni dedicata al turismo naturalistico, culturale ed enogastonomico nella Regione Lazio organizzata da Life Go Park, Parco dei Castelli Romani e XI^ Comunità Montana 

La manifestazione prenderà avvio il 15 ottobre, alle ore 12, con una tavola rotonda in cui si parlerà de “Il Lazio che non ti aspetti” - un Info day tematico del progetto europeo Life Go Park LIFE12-INF/IT/000571- e proseguirà con “I Castelli Romani e Monti Prenestini”, un focus sulle opportunità del turismo sostenibile in quest’area, a cura della XI^ Comunità Montana Castelli Romani e Monti Prenestini.

Giovanni Bastianelli, Direttore Agenzia Regionale per il Turismo, introdurrà e modererà questo evento che vedrà anche la partecipazione delle Istituzioni locali, con Giuseppe De Righi, Presidente della XI^ Comunità Montana Castelli Romani e Monti Prenestini, Sandro Caracci, Commissario del Parco Regionale Castelli Romani, Maurizio Fontana, Direttore del Parco stesso e project manager del progetto europeo ‘Life Go Park’, i Sindaci del territorio ed i rappresentanti delle Associazioni dei produttori. La degustazione “Assaggi dal territorio” chiuderà questo momento istituzionale.

I borghi antichi, le ville signorili, i castelli medievali e i resti archeologici dei Castelli Romani sono un’attrattiva imperdibile a pochi chilometri da Roma - Giovanni Bastianelli, Direttore Agenzia Regionale per il Turismo Regione Lazio

«I Castelli Romani e Prenestini - spiega Giovanni Bastianelli, Direttore Agenzia Regionale per il Turismo - sono sempre stati meta prediletta di villeggiatura dalle famiglie gentilizie della capitale e dai papi. Oggi i suoi borghi antichi, le ville signorili, i castelli medievali e i resti archeologici sono un’attrattiva imperdibile a pochi chilometri da Roma. Ma quando si parla di questa zona la si associa subito alla buona cucina e al buon vino come le fragoline di Nemi, il pane casareccio di Genzano, la porchetta di Ariccia, il giglietto di Palestrina, il vino cannellino di Frascati e i vini dei Castelli. Noi puntiamo a valorizzare i 23 Comuni che ne fanno parte con azioni mirate che, oltre alla promozione turistica, riguardano anche progetti di aggregazione territoriale».

Lago Albano - Parco Regionale dei Castelli Romani

«La partecipazione ad Expo rappresenta una grande opportunità per presentare al pubblico internazionale le nostre eccellenze enogastronomiche. Prodotti come il vino, la porchetta o i  dolci tradizionali si stanno rivelando sempre più una risorsa per lo sviluppo, anche in chiave turistica, dei Castelli Romani e Prenestini - dichiara il Presidente della Comunità Montana De Righi -. Il nostro territorio oltre al vasto patrimonio artistico e culturale può infatti offrire ai turisti un variegato panorama di prodotti e specialità gastronomiche, che sono alla radice stessa dell’identità di questi luoghi».

Le Aree Protette sono uno scrigno di conservazione della biodiversità, così fortemente  legata al tema dell’esposizione universale - Sandro Caracci, Commissario Parco Regionale dei Castelli Romani

«Siamo grati alla Regione Lazio per averci dato l’opportunità di partecipare all’Expo Milano 2015 - dichiara il Commissario del Parco Regionale Castelli Romani, Sandro Caracci -. D’altra parte le aree protette sono uno scrigno di conservazione della biodiversità, così fortemente  legata al tema dell’esposizione universale e non è certamente un caso che nel paniere enogastronomico presentato in questo importante evento dalla Regione Lazio, ben l’11% di queste eccellenze si trovi nel Parco dei Castelli Romani».

Proprio le eccellenze enogastronomiche del territorio saranno le protagoniste indiscusse di sei degustazioni-laboratorio che si terranno lungo il pomeriggio del 15 e durante l’intera giornata del 16 ottobre. Saranno delle vere e proprie finestre culinarie aperte al pubblico dell’Expo, il quale potrà percorrere un viaggio alla scoperta del territorio attraverso i tipici prodotti da forno, o tornare indietro nel tempo degustando la classica “merenda” che si consumava una volta nelle osterie.

I Castelli Romani e i Monti Prenestini, così come tutto il Lazio, sono territori ricchi di storia, tipicità enogastronomiche e tradizioni ed offrono anche un’indiscussa ricchezza naturalistica ed archeologica. Per questo, durante i due giorni di eventi, grazie al progetto europeo ‘Life Go Park’, si potranno riscoprire anche le opportunità di turismo sostenibile nelle Aree Naturali Protette e nei Siti Natura 2000 della Regione Lazio.

La manifestazione del 15 e 16 ottobre ospitata nello Spazio della Regione Lazio, all’interno di Palazzo Italia ad Expo Milano è stata resa possibile grazie alla sinergia e alla collaborazione di Sindaci e Amministratori dei Comuni dei Castelli Romani e Prenestini, del GAL Castelli Romani e Prenestini, del Consorzio Porchetta di Ariccia IGP, del Consorzio Pane IGP di Genzano, della Strada dei Vini dei Castelli Romani, del Consorzio Frascati DOCG, del Presidio Slow Food “Giglietto di Palestrina”.