Monumento Naturale Grotte di Falvaterra e Rio Obaco

L'azione incessante delle acque sotterranee, in un tempo dell'ordine del milione di anni, ha determinato la formazione delle bellissime Grotte di Falvaterra, sviluppatesi all'interno delle rocce calcaree di Monte Lamia. La bellezza ed incontaminazione del luogo ha fatto sì che tutta l’area del piccolo fiume ed il comlpesso ipogeo di Falvaterra divenissero Monumento Naturale della Regione Lazio dall'ottobre del 2007. L'area protetta si estende per più di 130 ettari e comprende tutto il bacino imbrifero del Rio Obaco fino alla sua confluenza con il Fiume Sacco, con diversificazione di ambienti e microambienti di grande interesse biologico.

La visita speleoturistica, unica nel suo genere nella regione Lazio e nell'Italia centrale, è facilmente praticabile quasi a tutti coloro che abbiano un minimo di agilità atletica; offrendo la possibilità di ammirare un'ampia parte del complesso ipogeo, grazie a due percorsi: A e B. Tutta l'attezzatura necessaria (salvagente, luce e casco) è fornita all'ingresso, e compresi nel prezzo indicato per l'escursione speleo.

Prenotazione obbligatoria per la visita speleoturistica. Per la visita turistica, invece, non è necessaria la prenotazione il sabato, la domenica e festivi. Le grotte sono aperte tutto l'anno.

Scopri il Sentiero Castellone - Monumento Naturale Grotte di Falvattera con StreetView di Google Maps

 

Collegamento mezzi pubblici: da Roma Termini treno per Cassino fermata Ceprano-Falvaterra + 4 km circa in bici. Scopri come arrivare alle grotte in auto.
 

Indirizzo: 
Via Mazzorile, 03020 Falvaterra (FR)
Numero di telefono: 
328.3413876
Orari: 
Orario invernale: (10.00-13.00) e (14.00-17.00) / Orario estivo: (10.00-13.00) e (15.30-18.30)
Monumento Naturale Grotte di Falvaterra e Rio Obaco